Lago di Braies, un gioiello incastonato nel cuore delle Dolomiti
Wildlife

Lago di Braies, un gioiello incastonato nel cuore delle Dolomiti

Lago di Braies,Italia

Lago di Braies, un gioiello incastonato nel cuore delle Dolomiti

Il Lago di Braies, conosciuto come la Perla delle Dolomiti, è uno dei laghi alpini più belli dell'Alto Adige, uno specchio d’acqua dalle sfumature mozzafiato immerso in uno dei paesaggi montani più suggestivi d’Itali. Situato nella Valle di Braies, in provincia di Bolzano, si trova esattamente ai piedi del monte Croda del Becco, all'interno dello splendido Parco Naturale Fanes-Senes-Braies. Un lago dalle acque color verde smeraldo, circondato dalla cornice fiabesca dei boschi incantati della Val Pusteria.



Questo angolo di paradiso, nato in seguito a una frana, si trova a 1496 metri sopra il livello del mare e, con un’estensione di circa 31 ettari, misura una profondità massima di 36 metri. Una bellezza naturale in grado di attirare migliaia di turisti in qualsiasi stagione dell'anno: in estate le sue acque si tingono di un fantastico colore smeraldo-turchino, mentre in inverno, quando la neve e il ghiaccio lo ricoprono completamente, si trasforma in un mondo idilliaco e poetico.



Secondo la leggenda il Lago di Braies deve lo splendore del suo colore a un tesoro custodito nella profondità delle sue acque. Si narra che il lago fosse la porta del regno sotterraneo dei Fanes, un popolo antico intento a salvaguardare oro e pietre preziose dall’avidità dei pastori della zona. Per mettere fine ai continui furti decisero di aprire alcune fonti sotterranee, flussi d’acqua che andarono a formare il lago, inghiottendo pe sempre ogni ricchezza.



Un luogo irresistibile, da scoprire grazie alle splendide gite in barca e ai tanti trekking organizzati durante qualsiasi periodo dell’anno. Una meta naturale molto frequentata, ma è bene sapere che ultimamente l’amministrazione locale, per evitare l’invasione di visitatori al fine di preservarne bellezza e l’integrità, ha imposto una limitazione al traffico automobilistico. Chiunque volesse visitare il lago potrà lasciare l’auto in un parcheggio a pagamento per poi raggiungerlo esclusivamente attraverso il trasporto di mezzi pubblici, a piedi o in bicicletta.



#Lake